Intervista a Pollio – parte 1

Di Giacomo Cisco per Collettivo Zero

Front-Man della Band Milanese “IO? DRAMA”, Fabrizio Pollio , ist das erste Album der Solisten: HUMUS. Das Album ist in der letzten Woche in der letzten Woche in einer Tour von ca. 60 Datum in der letzten Woche in Italien erschienen. Esperienza che ha condiviso con il suo compagno di musica, nonché grandissimo chitarrista, Giuseppe Magnelli. Noi di Collettivo Zero, mit Giacomo Cisco, mit dem vorletzten Datum der Humus-Tour, all’Eden Cafè di Treviso. Ne uscita una bellissima chiacchierata.

Pollio: Stiamo qui fuori ein Tarif l’intervista dai, che fa figo.

Magnelli: Ma Fabri sul Serio? Fa un freddo cane!

Saranno un paio di gradi sopra lo zero ma sembra non curarsene.

Ci sediamo in einem Tavolino all’esterno del locale.

Sie können die Ragazzi mit der Chitarra und die Fabri (Pollio ndr) mit dem Titel “IO? Drama” (Nel Naufragio) vergleichen.

Pollio: Se mi date un attimo faccio l’intervista und cantiamo fino a mattina.

Inizia l’intervista.

Collettivo: Prendi queste domande seriamente ma non troppo Fabri, kein sono troppo serio nemmeno io.

Allora, Cominciamo dall’infanzia musicale di Fabrizio Pollio.

Pollio: Ci siamo ci siamo! Allora partiamo dalla colonna sonora dei Cavalieri dello zodiaco? Fantastica. Die Canzone “Juri Han Nei” von Ken Il Guerriero (die Canticchia). Probabilmente l’amore per la musica è cominciata così .

Poi passiamo sicuramente agli 883 ei Queen.

Minchia mi ricordo che ero piccolissimo e andavo al mercato a comprare die Kassette der Königin e, nicht essendoci la fissa dei tarocchi, pensavi di aver comprato l’originale, e invece…

Collettivo: E invece erano cinesate…

Pollio: Nono Italianate! (ridiamo, ndr) Sie haben die Möglichkeit, den Inhalt und die Daten zu ändern, und Sie haben die Möglichkeit, die Registrierung für eine Meta-Zone abzuschließen. Ma in realtà te ne fregavi anche.

Dopo, altre influencee… sicuramente la lirica verso i 10.

Poi ancora: Battisti, Mango, Micheal Jackson und Creedence Clearwater Revival vor mehr als einem Jahr

Collettivo : “Ich würde wissen, hast du jemals den Regen gesehen” (cantando, ndr)

Pollio: Esattamente! Poi mi ricordo nel ’97 esatto è uscito “La Morte dei Miracoli” von Frankie HI-NRG; da lì mi sono dedicato solo al rap per 4 anni. Mi esaltava tantissimo.

Collettivo: Al Rap ?! Vogliamo subito un EP da rapper! Es ist eine Konferma von Giuseppe (Magnelli, ndr).

Magnelli: Ti dirò spacca di brutto il ragazzo! (Pollio, ndr) . Ich habe 4 Jahre Erfahrung in der Tour mit dem Drama und dem Fett der Daten mit Razophonic in der Sprache Fabri und dem Sono Detto “Minchia Che Flow, Cazzo” (Ridiamo, NDR) .

Pollio: Come vedi: Non-Sono-Rap-Nello-Stil, Nella-Vita, in niente, kann eine Gran-Modo-Primere-Stessi e-Genere-Ricchissimo di Signifikato. Anche oggi lo ascolto molto… Dosi Elevatissime di Murubutu. Un grande.

C: Ist der Passa Molto dal Conoscere un po ‘tutti i generi musicali, nicht wahr?

P: Penso che il cantautorato passi dalla forma che tu meglio conosci e che scegli di fare tua. Vedi De André mit Brassens. Allo stesso modo comunque tutti i cantautori, Collegandoci al discorso di prima, persino il più eremita che vive nelle montagne . Penso che tutti prendano spunto un po ‘da questo, components i loro pezzi.

C: Passiamo dall’infanzia musicale, all’attualità musicale… vorrei una panoramica generale und tuo parere: migliore o peggiore delle passate realtà?

P: Kommen Sie zu einem Zeitpunkt, an dem Sie einen Grandissimi-Künstler treffen. Brunori, Motta, Mannarino, Giorgio Poi, und ich habe mich in der letzten Zeit sehr wohl gefühlt! Per la seconda parte della domanda ti dico: sono un contemporaneista. Non me ne frega un cazzo della nostalgia und non credo che ci fosse musica migliore in passato. Es gibt eine Möglichkeit, die Zeit in der Musica „peggiore“ und die Zeit in der Classifica zu bestimmen, um die Temperatur zu senken und die Temperatur zu senken.

C: Collegandomi alla tua risposta? Con la possibilità di far passare all masse anche musica che magari envece no è da considerare tale?

P: Ma sicuramente. Anche se però preferisco vedere i social di ora un po ‘come i vinili per il passato. Non si può prescindere da questo e chi sa farne un più buono e sapiente uso è sicuramente avvantaggiato. La musica leggera si deve per forza rifare und riferire ai mezzi di produzione und distribuzione di quel periodo. Gazzelle, Che è Molto Bravo, ne è l’esempio vorherrschend.

C: E qui bravissimo Gno ( Antonio Sarubbi von Maciste Dischi, ndr).

P: Assolutamente. Ein bestimmtes Tempo für einen Künstler, der im Leben als Moltissimi-Künstler oder als Künstler eines riesigen Vulkans mit sozialer und sozialer Ausrichtung ausgewählt wurde. Capisci che vedendola in questo modo non es che ci sia tutto questo cambiamento rispetto al passato.

C: Hai Ragione. Passiamo ora alle aspettative e realtà sul mondo della musica. Che ti aspettavi quando sei uscito (künstlerisches parlando)?

P: Denken Sie darüber nach, wie Sie Elton John umsetzen können.

C: E invece?

P: E invece un cazzo ragazzi (ridiamo, ndr). Elton John ist eine Non-Diventi-Agentur. Io sono riuscito ad andare in giro in tutta italia con la mia musica, und così facendo scopri il tuo universo: ich tuoi fan, la tua gente, ich tuoi estimatori, la tua realtà. Es wurde eine vollständige Ära gewählt, in der eine Vielzahl von Fragen beantwortet wurde, die sich nicht auf den Schmutz beziehen und sich auf den Stand der Dinge beziehen.

Es gibt einen guten Grund, warum Ascoltano dal Tavolo ein Verlobter ist. Ich ragazzi con la chitarra sono ancora und aspettare, stoici, al freddo, che “Fabri si liberi. Ci interrompiamo per scambiarci qualche parola. Poi la concentrazione ritorna.

C: Compromessi sulla musica e nella musica. Servono, esistono o sono castelli in der Arie?

P: Castelli in der Arie. Ein Künstler ist ein Künstler. Come dico nella mia canzone “la comparsa”, oder autocitarmi: Nicht pensare che prendano te ti facciano diventare qualcos’altro. Non hanno tempo, non hanno voglia und non hanno soldi . Se gli vai bene, se se sei giusto per il momento und se se puoi essere una mossa, sia musicale sia di business, giusta e fruttuosa, allora sei a bordo. Sie können die Sono-Einstellungen für 10, 100, 1000 vor oder nach dem Versand vornehmen. E tu te ne vai bellamente a fanculo.

Io non passo im Radio, Giacomo, perché, sicuramente, al momento la mia musica non quello, das al mercato serviert wird.

C: Capitolo IO? Drama. immagino già una risposta di mezz’ora circa…

P: Avrai ormai capito che sono terra terra. Sono realista sull’universo musicale in cui sono immerso…

(si interrompe)

Peppo ( Giuseppe Magnelli, ndr), mi daresti un’altra sigaretta?

In der Tour ist es möglich, die Lucky Strike zu besuchen, und die Abbiamo “smesso” Entrambi di Fumare.

Allora, weiter…

IO? Drama ist stato un periodo of pubblicazione durato 10 anni in cui 4 persone und erano messi in gioco con il fine comune di rimanere sempre loro stessi e andare avanti fin tanto che avevano la passione e la voglia al 150% of portare avanti il Progetto. Non ce n’è mai fregato un cazzo di finire im Radio eppure ci siamo finiti. Abbiamo avuto sin dall’inizio und buon riscontro tra critical e pubblico, ma quando quel 150% è diventato 100, 99, 98, 97… ci siamo detti: “bene, allora tiriamoci fuori dalle palle undando avanti da artisti liberi e quando saremo pronti ritorneremo al massimo ”.

C: Mentre Invece Die musikalische Darstellung der Drama-Ära der Fabrizio Pollio-Ära der Scelta-Stilistica-Gemeinde und der 4-Komponenten-Drama-Ära der Fabrizio Pollio-Ära der Fabrizio Pollio-Ära der Scelta-Stilistica-Ära der Fabrizio Pollio-Ära der Fabrizio Pollio-Ära.

P: Ära una scelta. Un unione tra 4 personalità molto diverse tra loro, alcune delle quali molto ostili al commerciabile…

C: Nonostante IO? Drama di “commerciabile” avessero poco…

P: Esattamente, ma avevamo questa orecchiabilità che, pur rimanendo alternativi e fuori dagli schemi, ci ha portato comunque all radio. E ci siamo arrivati ​​senza che fosse un “obiettivo”.

Io, sicuramente, ho sempre spinto il progetto come se fosse mio (und per certi versi lo è stato)… ma assolutamente non ero l’unico.

C: HUMUS.

P: HUMUS nasce dalle ceneri di IO? Drama. Quello con IO? Drama. Forse non siè chiuso per sempre… ma in quel momento comunque lo era.

Sie haben den Passato Dei Brutti-Moment mit dem Datum und dem Datum des HUMUS-Registrierungsdokuments bestätigt und den Moment des Bestehens des Bestätigungsdokuments unsterblich gemacht. Doveva essere un disco sentito, un disco vero. HUMUS, für mich, simboleggiava una rinascita. Mi sono detto: „okay. Finito mio padre, finiti IO? Drama, das heißt, es ist eine Serie, die sich mit der Frage befasst, ob es sich um eine Datei handelt oder nicht. “

Cos’è fertile e predisposto al favourire la fertilità della terra? Cos’è alla base della rinascita di una vita per natura? L’humus. Ecco l’origine di tutto.

C: Davvero una grande cosa. Ich bin mehr für Sie da, nicht wahr?

P: Bella domanda… anche se non è stato un amore è stata una fase, che poi si è attestata sull’ateismo. La fase agnostica era più durante il periodo IO? Drama, con “preghiera agnostica”. Con Humus ero già in fase ben più atea.

Rimango incantato dalla profondità delle risposte, l’alcol è sceso a fiumi durante la serata, und mi scappa un paragone con l’intervista fatta a Colombre (al TH Summer Garden, ndr) …

P: Colombre dev’essere uno che attacca dei discorsi importanti.

C: Assolutamente. E di una certa durata aggiungerei. Sono rimasto meravigliato dalla complessità dei suoi discorsi und dalle sue parole, anche visto quello che si era bevuto.

P: Tra l’altro ha fatto un disco (Pulviscolo, ndr), molto coeso, compiuto, coerente.

C: Fantastico, Davvero.

C: Tralasciando… la tua fissa per il cibo (molto presente in HUMUS).

P: Bravo! Ma non è una fissa mia! (ridiamo, ndr).

No dai, sono indubbiamente una buona forchetta, ma in questo particolare contesto il cibo è stato un vettore. Mi sono chiesto (anche considerando l’Expo concluso a Milano): Gibt es eine Bewertung der Effizienz, die Sie benötigen, um eine Bestätigung Ihrer Wahl zu erhalten? In poche parole diciamo, in può esserci in cucina (in una ricetta), facendone una canzone (Oggi è Domenica, ndr) ‘tutti.

Il freddo si fa insopportabile, Fabri ci concede di trasferirci all’interno.